Vai ai contenuti

In principio c’erano gli scantinati dei ricettatori. Adesso il mercatino della criminalità è nel sottoscala della rete, dove acquistare un passaporto e una pistola è facile quanto comprare un libro su Ebay o Amazon. Un luogo ultimamente troppo affollato per essere ignorato, basta riflettere sulle cifre: ogni 5mila persone connesse c’è un utente che naviga sul Dark web. E l’Italia è tra i Paesi dove si rileva la maggiore densità di traffico. Tutto grazie a Tor, Tails – nati in principio per l’anonimato online -, Tails, Whonix, Onion City o Vidalia, sistemi di navigazione scaricabili da chiunque. Dopo aver installato il software si aprono le porte dell’armeria di internet. Meno complicato è rifarsi l’identità con un passaporto o una patente falsa, acquistare droga o scambiare materiale pedopornografico.

La fiera dell’illegalità porta il suffisso del dominio “.onion” (cipolla in inglese), una parola che implicitamente spiega il funzionamento del web oscuro: un sistema in cui le diverse “sfoglie” della cipolla rappresentano i vari server di tutto il mondo su cui si appoggiano per pochi secondi i siti di merce illegale. Praticamente irrintracciabili, anche perché si saltella da un luogo virtuale all’altro all’insaputa degli stessi utenti che ospitano i byte illegali. E così, navigando su Hidden Wiki o Silky Road ci si imbatte su EuroGuns, dove – dopo essersi registrati con un qualsiasi account – è possibile mettere le mani su Glock con matricole abrase, semiautomatiche e mitragliatrici. Oppure fare un giro su Uk Passport, dove fornendo i propri dati e una foto si può comprare un passaporto a mille Pound, ma anche su siti più economici che offrono documenti di falsa cittadinanza per 800 euro, o navigare sui forum hacker o sui siti civetta dei terroristi. continua…

Do you want to… …get smarter ?

  1. Quora – You ask, the net discusses – with top experts and fascinating back and forth on everything from technology to education.
  2. Youtube EDU – The education videos don’t have cute cats in boxes – but they do unlock knowledge.
  3. Personal MBA – An alternative to an expensive three year program.
  4. Khan Academy – Free elearning in math, science, finance and more. Simple explanations of complicated things.
  5. iTunes U – Learning on the go, from some of the world’s top universities.
  6. Reddit – The best (and worst) of the internet, with upvotes and downvotes.
  7. TED – Not the Seth McFarlane movie, but the annual conference of innovative thinkers. Great videos to open your mind.
  8. OpenSesame – Online marketplace for online training, now with 5,000+ courses for the iPad.
  9. Academic Earth – Get a Stanford education in your pajamas.
  10. Codecademy – This mind-blowing app teaches you to become the next Mark Zuckerburg, free.

continua…

Vi sarà successo di non riuscire a vedere o ascoltare un film perché il vostro computer / media center / dispositivo non supporta quel particolare codec o container.
Cos’è un Container? un container è, come lo dice il nome stesso, un contenitore che contiene al suo interno audio e video del film che volete vedere.
Per fare in modo di vedere o sentire qualcosa sullo schermo la prima cosa di cui bisogna assicurarsi è che si abbia il supporto per il container del file che si sta cercando di aprire. continua…

Il codec o decoder è uno strumento di codifica che elabora il video e lo memorizza in un flusso di byte.
I Codec utilizzano algoritmi per ridurre e comprimere efficacemente la dimensione del file video e decomprimerlo quando necessario.
Il BitRate è in pratica la dimensione del file per ogni secondo di video, espresso in Megabit per secondo (un mega bit è, più o meno, 125KB).
Ci sono dozzine di codec differenti e ognuno utilizza una diversa tecnologia di compressione, con o senza perdita di dati.
La compressione con perdita di dati (Lossy Compression) è quella più praticabile anche se si perde qualcosa in qualità dell’audio, del video o di entrambi.
La compressione è necessaria per evitare che un singolo file possa occupare l’intera memoria e per rendere il video più facile da condividere e da scaricare.
La compressione senza perdita di dati invece funziona come quella di un file ZIP o RAR. continua…

Molte volte, durante il normale lavoro quotidiano, ci imbattiamo in problemi di stampa, come stampa rallentata, bloccata.

Le cause possono essere molteplici, come ad esempio, inconsapevolmente abbiamo impostato la stampante in modalità offline o l’abbiamo sospesa, come potrebbe essere un problema nello spooler di stampa.

Analizziamo i primi due casi:

continua…

Se stai leggendo questo articolo, è probabile che non siete stati accecati da Windows 8 o Windows 8.1 e come milioni di altri, si utilizza Windows 7utilizzate window 7 il sistema operativo più durevole di Microsoft a partire da Windows XP. Windows 10 è alle porte e promette di essere il vero successore di Windows 7. Ma soprattutto il menu Start è tornato!
Ma se si sta ancora utilizzando Windows 7 volete sapere come fare la maggior parte delle cosa. E sei arrivato nel posto giusto. Qui ci sono pile di migliori di Windows 7 consigli per voi.
Se si sta utilizzando un’altra versione di Windows, controllare le nostre caratteristiche di altri suggerimenti. E se si sta ancora utilizzando Windows 8, vi consigliamo di eseguire l’aggiornamento a Windows 8.1 – è un download gratuito attraverso Windows Update.

Pensate di sapere tutto sui comandi Windows   Guardate la lista qui sotto e pensateci due volte! 🙂
Ecco l’elenco dei comandi Windows molto utili quando si lavora solo con la tastiera (soprattutto per  correggere o configurare qualcosa in Windows ).
Come eseguire questi comandi? Andate su "Start -> Esegui" e digitate il nome del comando, e … magia!

Viene visualizzata una finestra GUI corrispondente davanti ai vostri occhi! 🙂

SNAGHTML8bbaccf

continua…

(Aggiornato il 25.12.08)
Visto che ciclicamente si aprono discussioni sulla garanzia dei beni al consumo, vorrei raccogliere in un solo post, che sia il più possibile chiaro e sintetico, tutto quanto è emerso dall’analisi della NUOVA LEGGE entrata in vigore l’8 marzo 2002, in modo che chiunque possa far valere i propri diritti nel modo più appropriato per quanto riguarda l’acquisto di hardware. 
Trattiamo di beni venduti all’utente finale (il consumatore) 
La garanzia minima è di 2 anni (24 mesi) per i difetti di conformità 
Il difetto di conformità (cioè il guasto, il malfunzionamento, dovuto ad un difetto pre-esistente nel bene già al momento dell’acquisto, quindi non dovuto a danneggiamento o manomissione da parte del cliente) deve essere denunciato entro 2 mesi dalla scoperta.
La garanzia pertanto può essere fatta valere fino a 26 mesi dalla data di acquisto (24 mesi + 2 mesi di tempo per denunciare il danno)
La legge (ecco un motivo di confusione) stabilisce che il periodo di garanzia sia di due anni per merce il cui uso non sia professionale, in quest’ultimo caso invece la garanzia minima rimane di un anno 

continua…

Molte funzioni utili di Windows sono accessibili con un semplice comando.

I comandi seguenti sono richiamabili da ESEGUI oppure dal prompt dei comandi

HI_esegui[1]

 

continua…

The networking world is full of models. Don’t get too excited, the models we are talking about are OSI and TCP/IP models and not Gisele Bundchen or Cindy Crawford. However, to be completely honest the networking types of models can be just as interesting to someone as interested in networking as a beautiful runway model. That is exactly what we are going to go over today, the OSI Model. Something you must be familiar with if you have any desire to be a networking professional or obtain your CompTIA Network+ or CCNA certification.

In 1978 the International Organization for Standarization (ISO) began working on the Open Systems Interconnection model (OSI model). The model is a method for separating a communication system into multiple layers. The OSI model is made up of the following seven layers: Physical, Data Link, Network, Transport, Session, Presentation, and Application. Here is a visual representation of the OSI model:

OSI ModelOSI Model

Now we will go over what each layer of the OSI model is responsible for.

continua…